GNOSTICISMO: PICCOLO GLOSSARIO DEI TERMINI

ADAMO
Primo uomo creato dal Demiurgo con i suoi Arconti. Restò inanimato sul terreno finchè il Demiurgo non gli alitò il suo Spirito, ricevuto a sua insaputa dalla madre Sophia dalla quale era nato come un aborto. Dopo aver mangiato il frutto dell’alberò della conoscenza, Adamo conobbe di essere superiore ai suoi malvagi creatori che si vendicarono rendendolo mortale.

ALLOGENO
Vuol dire straniero. E’ lo stato dello gnostico, straniero in questo mondo di tenebre regno del male creato e dominato da Potenze cieche e malvagie, in quanto possessore della scintilla divina del mondo superiore, ignoto ai creatori di questo mondo.

APOCRIFO
Letteralmente significa “ciò che è tenuto nascosto”. Col passare del tempo ha assunto l’errato significato di “falso”, imposto soprattutto dall’opinione della Chiesa Cattolica”. Il significato del termine “Vangeli Apocrifi” è stato quindi trasformato da “Vangeli Segreti” a “Vangeli Falsi”.

ARCONTI
Sono le Potenze creatrici e reggitrici di questo mondo, talvolta denominate Angeli Creatori. Hanno un aspetto essenzialmente negativo e sono ignare di tutto ciò che è al di sopra di loro (Pleroma). Hanno creato l’uomo “a loro immagine e somiglianza”, lo tengono schiavo, gli hanno imposto la loro terribile Legge e gli impediscono l’ascesa al Pleroma.
In genere vengono ritenuti in numero di sette ed il loro “capo” è Yaldabaoth (Samael), identificato col terribile Dio del Vecchio Testamento, arrogante, geloso, crudele e vendicativo.
Secondo le principali tradizioni i loro nomi sono: Yaldabaoth, Iao, Sabaoth, Adonai, Elohim, Astaphain, Horaios.

BARBELO
Secondo alcuni sistemi gnostici è il primo Eone emanato dall’Uno Inconoscibile. Da lei fu emanata l’Ennoia, il primo pensiero di Dio.

CATARI
Setta gnostica medievale, sterminata da una crociata indetta dalla Chiesa Cattolica nel XIII° secolo. In sintesi professavano una dottrina in base alla quale il Rex Mundi (il re del mondo) creatore del mondo materiale era opposto al Re d’Amore, il Padre che Cristo era venuto a far conoscere all’umanità. La dottrina Catara si basava dunque sulle opposizioni tra Spirito e Materia, tra Luce e Tenebra, tra Bene e Male, e sulla considerazione che tutto il creato era un grande tranello di un Dio Creatore inferiore per imprigionare l’anima umana. Dunque il compito dello Spirito Umano era quello di liberarsi della prigionia del Corpo dell’Uomo e ricongiungersi con Dio Padre, cosa che doveva avverarsi durante la vita, perchè, altrimenti, l’anima umana era costretta ad ulteriori reincarnazioni, fino a raggiungere la liberazione finale.

CADUTA
Vedi “Errore”.

CANONICO
Scritto riconosciuto valido dalla Chiesa Cattolica e perciò inserito nel Canone ufficiale di questa confessione.

CRISTO
E’ un Eone del Pleroma, disceso nel mondo materiale, per liberare l’Eone Sophia rimasto prigioniero in questo regno del male e presente come scintilla divina in pochi uomini eletti. Egli ha fatto conoscere all’umanità il Padre Nascosto, Dio di Amore, ben superiore dalle malvagie Potenze creatrici di questo mondo, capeggiate dal terribile Dio del Vecchio Testamento arrogante, geloso, crudele e vendicativo.

DEMIURGO
E’ il creatore di questo mondo identificato col Dio del Vecchio Testamento. Ha un aspetto estremamente negativo, è arrogante, geloso, crudele e vendicativo ed ha imposto alla sua creazione una Legge spietata e crudele. Spesso chiamato Yaldabaoth, è un aborto creato da un Errore sviluppatosi nel Pleroma. Si avvale della collaborazione di Potenze e Principati, reggitrici di questo mondo, i terribili Arconti.

ELENA
Sinonimo della Sophia prigioniera del mondo materiale, simbolicamente ritrovata in un bordello di Tiro nello gnosticismo simoniano.

ELOHIM
Sostantivo plurale col quale nel Vecchio Testamento vengono indicati i creatori dell’uomo e del mondo. Elohim è il plurale di Eloah, dal quale deriva l’arbo Allah. Questo termine è utilizzato innumerevoli volte nella Bibbia, ma gli esempi più significativi sono: “Bereshit barà Elohim et hashamayim ve’et ha’arets”, tradotta inspiegabilmente al singolare “In principio Dio creò il Cielo e la Terra” e poi i famosi passi “Facciamo l’uomo a nostra immagine, a nostra somiglianza” e “Ecco, l’Uomo è diventato come uno di noi, quanto alla conoscenza del Bene e del Male. Guardiamo che egli non stenda la mano e prenda anche del frutto dell’albero della vita, ne mangi e viva per sempre”, nei quali il traduttore non ha potuto fare a mento di lasciare il plurale. Tutte le correnti gnostiche identificano gli Elohim con gli Arconti.

ENNOIA
E’ il primo pensiero dell’Uno Inconoscibile.

EONE
Entità divina emanata dall’Uno Inconoscibile.

ERRORE
Profondo turbamento nel mondo divino che provoca la caduta dell’ultimo Eone, Sophia, nell’abisso e nelle Tenebre. Questa caduta provoca un aborto: la nascita delle terribili Potenze creatrici di questo mondo.

EVA
Seconda compagna di Adamo (la prima fu Lilith). Ascoltò i saggi consigli del Serpente e disobbedì al comando dei suoi creatori mangiando il frutto dell’albero della conoscenza, diventando così consapevole di essere superiore ai suoi creatori, possedendo in se la scintilla dell’Eone Sophia. Convinse poi anche Adamo a mangiare il frutto.

FONTE Q
Raccolta orale di “detti di Gesù” che iniziò a circolare dopo la sua morte. A questa fonte attinsero poi successivamente gli evangelisti arricchendola anche della narrazione di avvenimenti della predicazione e della vita di Cristo.

GESU’
Vedi “Cristo”.

GNOSI
Forma superiore di Conoscenza alla quale riescono ad accedere solo pochissimi esseri umani. Congiunzione ed identificazione col Divino. Concetto simile a quello di “Illuminazione” nel Buddhismo e nell’Induismo.

GNOSTICISMO
Dottrina che si esprime sotto la forma di un Mito, da interpretare e comprendere al di la della “favola”. In sintesi: L’Universo non ha alcuna realtà. Esso è nato da un Errore a causa di un fenomeno che possiamo chiamare “la Caduta”. La Realtà viene chiamata da tutti i pensatori gnostici il Pleroma. Il Pleroma è formato dall’ Uno inconoscibile dal quale discendono per emanazione una serie di Eoni. Gli Eoni sono entità divine splendenti e meravigliose. Per gli Gnostici cristiani, uno degli ultimi Eoni è il Cristo. L’ultimo Eone in ordine di gerarchia si chiama Sophia, la Sapienza.
Sophia, piena di Amore per l’Uno, tenta di risalire per conoscerlo. Ciò provoca un cataclisma immane: Sophia precipita in basso e genera un aborto, Yaldabaoth (Yahweh) il Dio creatore di questo mondo e, al di sotto di lui, i sette Arconti. Yaldabaoth è il Dio del Vecchio Testamento: arrogante, geloso, crudele, vendicativo.
Egli, ignaro di tutto ciò che è al di sopra di lui, crea questo Universo che è una specie di aborto, Regno del Male. Nell’Universo materiale resta imprigionata Sophia. Egli poi, insieme agli Arconti, crea l’uomo su questo pianeta: “Facciamo l’uomo a nostra immagine e somiglianza”.
Però, a sua insaputa, nell’Uomo resta imprigionata la scintilla di Sophia. Adamo, disobbedendo al comando di Yaldabaoth, grazie ai saggi consigli del serpente, conosce la verità, cioè che al di sopra di Yaldabaoth è l’Uno supremo inconoscibile ed il mondo reale del Pleroma.
Sophia è angosciata e disperata per cui il Cristo, il Salvatore, mosso a pietà, discende attraverso le sette sfere degli Arconti e giunge nel mondo per liberarla ed insegnare agli uomini la vera dottrina. Per questo Yaldabaoth procura, attraverso il suo popolo eletto, gli Ebrei, di farlo morire in croce. Ovviamente muore l’uomo Gesù, mentre l’Eone Cristo risale al Pleroma.
Dunque questo mondo, creato da un Dio inferiore, è visto dallo Gnostico come il Male metafisico. Lo Gnostico in questo mondo è straniero (allogeno). D’altra parte, poichè lo Gnostico conosce la vertità, non è sottoposto alla Legge, per cui ha la più ampia libertà di conportamento.
Compito dello Gnostico è trovare Sophia (la sapienza) e, insieme a Lei risalire nel Pleroma.
In ogni uomo è presente la scintilla di Sophia, ma per la dottrina Gnostica la maggioranza degli esseri umani è costituita dagli Ilici che nascono, si riproducono e muoiono vivendo come gli animali o peggio, senza capire niente e vittime delle passioni. Poi c’è una minoranza, gli Psichici, che sono capaci di ragionamento e di conoscere la Verità in via discorsiva. Infine ci sono gli Gnostici o Pneumatici, capaci di giungere alla Verità di fatto.

ILICI
Sono la maggioranza degli esseri umani, schiavi del Demiurgo creatore del mondo, Essi nascono, si riproducono e muoiono vivendo pressappoco come gli animali, vittime delle passioni e dei bassi impulsi.

LILITH
Prima donna creata (precedentemente ad Eva) e prima compagna di Adamo. Rifiutò di sottostare ad Adamo, si ribellò ai suoi creatori e si allontanò dall’Eden. Non avendo mangiato il frutto dell’albero della conoscenza, restò immortale.

LUCIFERO
E’ l’Angelo che si è ribellato agli Arconti, i malefici creatori dell’uomo e del mondo. Egli è quell’essere divino che “apre gli occhi” all’uomo e gli indica la via per sfuggire al potere degli Arconti e risalire al mondo divino, ricongiungendosi al Padre Nascosto che Gesù Cristo è venuto a far conoscere agli uomini, così diverso dal Terribile Dio del Vecchio Testamento. Lucifero è il salvatore ed il liberatore dell’uomo dalla tirannia dei suoi creatori e spesso viene identificato col Serpente della Genesi che, inducendo Adamo ed Eva a mangiare il frutto proibito dell’albero della conoscenza, li ha resi consapevoli di essere superiori ai loro creatori.

MANDEI
Setta tuttora esistente con una dottrina chiaramente derivata dall’antico Gnosticismo: “Esiste un Dio Supremo di Luce circondato da schiere di angeli. A questo Dio si contrappone il Mondo delle Tenebre, nel quale vive l’uomo, dominato e creato dal Principio del Male e dalle sue schiere di demoni. Nel corso della storia del mondo, il Bene ha però cominciato ad insinuarsi nel mondo delle tenebre”.

MANICHEISMO
Dottrina assai diffusa nei primi secoli dopo Cristo, basata su di un dualismo estremo fondato sulla coesistenza e sulla contrapposizione di due Principi eterni ed ingenerati: il Principio del Bene, simboleggiato dalla Luce e governato dal Padre della Grandezza ed il Principio del Male, simbolizzato dalle Tenebre e governato dal Principe delle Tenebre.
E’ bene notare subito che questi due Principi, Sostanza Divina e Sostanza Materiale, hanno pari dignità metafisica a differenza della visione Gnostica, secondo la quale il Principio del Male è una divinità inferiore, nata per un “errore” del Mondo Superiore.

MARIA MADDALENA
Personaggio centrale di molti Vangeli Gnostici, indicata esplicitamente come la compagna di Cristo nel Vangelo di Filippo, è il discepolo prediletto di Gesù. Ella è ha conoscenza di segreti che il Cristo non ha rivelato agli altri discepoli e ciò suscita spesso la loro invidia, soprattutto da parte di Pietro.

MITO
Lo Gnosticismo si esprime attraverso il mito che ha l’aspetto di un racconto, quasi una favola. Il mito in realtà è l’unico modo per esprimere a chi “ha orecchi per intendere” concetti che non si possono esprimere col linguaggio umano. In particolare è molto usata la “personificazione”, cioè il descrivere forze e potenze superiori all’uomo come se fossero dei personaggi antropomorfi, quasi umani.

MONDO
E’ la creazione del Demiurgo (Yaldabaoth) e dei suoi Arconti. E’ il regno del male dove vige la Legge spietata dei suoi creatori.

NAG HAMMADI
Località dell’Egitto meridionale dove, nel dicembre 1945, furono rinvenuti 13 codici con 52 trattati e vangeli gnostici. Prima di allora si conoscevano pochissimi testi gnostici originali e dello Gnosticismo si sapeva solo quanto scritto dai Padri della Chiesa per confutarne le dottrine.

NOREA
Figlia di Eva che come Lilith ha la capacità di ribellarsi ai creatori di questo mondo e di liberarsi dal giogo della loro terribile Legge.

OFITI
Setta gnostica che mette in primo piano il Serpente, cioè quell’entità superiore che, con i suoi saggi consigli, convinse Adamo ed Eva a mangiare il frutto proibito dell’albero della conoscenza, rendendoli così consapevoli di essere superiori ai loro creatori, possedendo in essi la scintilla dell’Eone Sophia.

PADRE
E’ il termine più usato per indicare il Dio Altissimo che Gesù Cristo è venuto a far conoscere agli eletti, ben superiore al terribile Dio del Vecchio Testamento, arrogante, geloso, crudele e vendicativo.

PLEROMA
E’ il mondo divino emanato dall’Uno Inconoscibile. E’ costituito da entità divine meravigliose e splendenti di grado via via inferiore chiamate Eoni.

PNEUMATICI.
Detti anche Gnostici, costituiscono una parte infinitesima dell’umanità. Hanno la capacità di giungere alle verità superiori e, per questo non sono schiavi del Demiurgo, creatore del mondo.

PSICHICI
Rappresentano una piccola parte del genere umano. Essi sono capaci di ragionamento e di conoscere la Verità in via discorsiva, hanno buoni sentimenti e predisposizioni, ma restano schiavi del Demiurgo, in quanto incapaci di giungere alle verità superiori.

QUMRAN
Località nell’attuale Cisgiordania, nei pressi del Mar Morto, nella quale furono ritrovati tra il 1947 ed il 1956 circa 900 testi, per la maggior parte apocrifi, cioè non riconosciuti dalla Chiesa Cattolica.

REGNO DEI CIELI
Nei Vangeli Giostici, come ad esempio quello di Tommaso o quello di Filippo, questa locuzione indica lo stadio finale dell’ascesi gnostica, paragonabile all’Illuminazione nel Buddhismo e nell’Induismo. In realtà questo è anche il suo reale significato anche nei Vangeli Canonici. Chi ha realizzato il Regno dei Cieli si è liberato del potere degli Arconti che lo tengono incatenato nella materia.

SAN PAOLO
Molti aspetti della sua interpretazione del messaggio di Cristo, sono esplicitamente gnostici. Famoso è il passo della lettera agli Efesini “La nostra lotta non è contro la carne ed il sangue, ma contro i Principati e le Potestà, contro i dominatori di questo mondo di tenebre”, dove allude chiaramente agli Arconti ed anche il passo della prima lettera ai Corinzi “Tra i perfetti parliamo, sì, di sapienza, ma di una sapienza che non è di questo mondo, né dei dominatori di questo mondo”, dove non solo allude agli Arconti ed alla Sophia, ma anche agli pneumatici (vedi voce), chiamandoli “perfetti”. Nella stessa lettera c’è ancora un riferimento alla Sophia “parliamo di una sapienza divina, misteriosa, che è rimasta nascosta ….. Nessuno dei dominatori di questo mondo ha potuto conoscerla”.

SERPENTE
E’ l’Entità benefica che insegna all’uomo la natura malvagia dei suoi creatori e lo spinge a ribellarsi ad essi. Insegna all’uomo l’esistenza del mondo divino superiore (Pleroma) del quale i creatori non sanno nulla. Convince Adamo ed Eva a mangiare il frutto proibito dell’albero della conoscenza, rendendoli così consapevoli di essere superiori ai loro creatori, possedendo in essi la scintilla dell’Eone Sophia. Per alcune sette gnostiche il Serpente è un inviato della Sophia, per altre è la Sophia stessa. Altre comunità gnostiche ritenevano che il Serpente fosse l’Eone Cristo che millenni dopo sarebbe tornato nel corpo di Gesù. Altre ancora che fosse Lucifero, letteralmente il “portatore di Luce”, l’angelo che si era ribellato al terribile Dio del Vecchio Testamento.

SETH
Terzo figlio di Eva, primo uomo pneumatico, cioè ad avere la capacità di assumere la consapevolezza delle verità superiori. Depositario della scienza segreta divina, era libero dalla schiavitù dei creatori di questo mondo. Dalla sua discendenza nacque il Cristo.

SIZIGIA
In alcuni sistemi gnostici gli Eoni sono raggruppati in coppie, con una controparte maschile ed una femminile. Un esempio di Sizigia è la coppia Cristo-Sophia.

SOPHIA
Ultimo Eone del Pleroma, precipitata per un Errore nel mondo materiale, ha generato un aborto: il Dio creatore del mondo e dell’uomo, identificato col Dio del Vecchio Testamento.
Ad insaputa di Costui, una scintilla di Sophia è presente nell’uomo che, pertanto, ha la possibiltà di sfuggire al suo potere ed alla sua legge e di liberarsi e risalire al Pleroma.

SOPHIA INFERIORE
E’ l’aspetto dell’Eone Sophia imprigionata nel mondo materiale.

SOPHIA SUPERIORE
E’ l’aspetto dell’Eone Sophia, quale ultimo Eone del Pleroma.

UNIVERSO
Vedi la voce “Mondo”

VANGELI APOCRIFI
Sono i Vangeli non riconosciuti dalla Chiesa Cattolica. Sono più di un centinaio.

VANGELI CANONICI
Sono gli unici Vangeli riconosciuti dalla Chiesa Cattolica. Sono quattro e sono tradizionalmente attribuiti a Marco, Luca, Matteo e Giovanni. Il più antico è quello di Marco scritto intorno al 70 dopo Cristo, quaranta anni dopo la sua morte.

YALDABAOTH
E’ il nome più usato per il Demiurgo, principe degli Arconti (Elohim), con i quali ha creato l’uomo ed il mondo. E’ un personaggio estremamente negativo, identificato con il terribile Dio del Vecchio Testamento, arrogante, crudele, geloso, vendicativo. Egli è nato come un aborto causato dalla caduta dell’Eone Sophia nel mondo delle tenebre e non sa nulla dell’esistenza del mondo divino superiore e dell’Uno Inconoscibile che ha emanato gli Eoni.

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in ESOTERISMO e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.