CHE COSA E’ L’UOMO ?

Partiamo da una prima considerazione.
Prima che uno spermatozoo del padre penetrasse nella cellula uovo della madre, l’essere umano non esisteva. Da quel momento in poi e solo da quel momento esiste.
Dopo la morte, l’uomo non esiste più. E’ un dato di fatto. Per convincersene basta assistere alla riesumazione di un cadavere dopo molti anni (se si resiste al terribile fetore).
Possiamo dunque affermare che l’esistenza di un essere umano è un breve intervallo tra un nulla e un altro nulla.
Ma che cos’è l’uomo ?
L’uomo è un vertebrato, in quanto è dotato di uno scheletro interno, il cui asse coincide con la colonna vertebrale.
E’ un mammifero, in quanto la femmina della specie è dotata di ghiandole mammarie con le quali allatta i piccoli. Non fa le uova come gli ovipari, ma partorisce i figli vivi.
E’ un primate, cioè una scimmia.
E’ un ominide, cioè appartiene alla famiglia delle grandi scimmie (oranghi, gorilla, scimpanzé ed homo) ed alla sottofamiglia degli ominini ristretta solo ad homo, gorilla e scimpanzé.
Appartiene al genere homo, che comprende tutte le specie di nostri antenati estinti (australopitechi, homo habilis, homo erectus, uomo di Neanderthal etc…) e l’attuale homo sapiens.
In particolare, la sequenza del genoma nel DNA umano è identica al 97 per cento a quella del gorilla e dell’orango ed al 98% a quella dello scimpanzé.

Affermare dunque che l’uomo “discende” dalla scimmia è scientificamente piuttosto improprio, in quanto l’uomo è una scimmia.
Dunque l’uomo è un animale, il più intelligente fra gli animali, ma sempre un animale.
Se si assiste all’autopsia di un essere umano o di un altro mammifero si nota che non vi sono grandi differenze: si trovano un cuore, due polmoni, un fegato, un cervello, due reni, organi genitali molto simili etc, etc…
Come tutti i mammiferi, l’uomo mangia, defeca, urina, emette gas maleodoranti, si congiunge sessualmente.
Come tutti gli altri animali, l’uomo è soggetto alla spietata legge della natura, una legge crudele, feroce e spietata : animali che uccidono e mangiano altri animali, atrocità di ogni genere, terremoti, eruzioni vulcaniche e alluvioni che uccidono a caso uomini ed animali, epidemie, sofferenze, malattie e, per tutti la vechiaia e infine la morte. Il singolo individuo non conta niente: impera incontrastata la legge del caso.
Ma dove vive l’uomo ? Sperduto alla periferia di una galassia formata da trecento miliardi di stelle, che è solo una delle centinaia di miliardi di galassie che ci sono nell’Universo, si trova il nostro pianeta, la Terra, che a folle velocità ruota attorno ad una piccola stella, il Sole, che a sua volta, ruotando attorno al centro della galassia, è trascinato da questa nel suo folle moto causato dall’espansione dell’Universo.
In una galassia, la distanza fra due stelle è semplicemente inimmaginabile: per raggiungere dalla Terra la stella più vicina, con le attuali tecnologie, impiegheremmo 75.000 anni. La distanza poi tra le galassie è per noi semplicemente inconcepibile.
E cosa caratterizza questo Universo ? L’Universo, nato improvvisamente 13,8 miliardi di anni fa, è dominato da forze cieche, irrefrenabili, quasi spietate.
Una forza immane spinge spazio e materia ad espandersi continuamente nel caos più completo: stelle che nascono, stelle che muoiono con esplosioni immani, buchi neri che inghiottiscono stelle o intere galassie, quasars che emettono quantità di energia inimmaginabile, pulsar che ruotano come trottole, galassie che si scontrano, pianeti ingoiati dagli strati esterni della loro stella, asteroidi e comete che bombardano impietosamente i pianeti etc….
Questo è quanto sappiamo finora e bisogna prenderne atto.
Che senso ha tutto ciò ? C’è una speranza per l’essere umano ?
La risposta non la danno certo religioni infantili ed elementari come l’attuale Cristianesimo, l’Islam popolare o le interpretazioni letterali dei testi religiosi.
Esistono concezioni più profonde per l’essere umano purché sia ben conscio di quanto abbiamo esposto finora, premessa indispensabile per iniziare un lungo percorso che lo porterà alla fine alla liberazione da questa situazione che non esitiamo a definire tragica.
A questo scopo abbiamo scritto il libro di sole 104 pagine “Introduzione alle dottrine esoteriche” reperibile su Amazon (sia cartaceo che ebook).

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in ESOTERISMO e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.