L’ASTRONAUTA DI PALENQUE

Palenque è un sito archeologico Maya situato nel Chiapas, lo stato più meridionale del Messico, al confine col Guatemala.
Il sito è caratterizzato da numerose costruzioni monumentali, tra le quali il “Tempio delle iscrizioni”, all’interno del quale fu rinvenuto quello che venne subito ritenuto il sarcofago del re Pacal, sovrano che regnò nel VII secolo dopo Cristo e che morì all’età di 80 anni.
Questa tomba era ricoperta da una colossale lastra di pietra pesante cinque tonnellate decorata con un’incisione di difficile interpretazione.
Appena scoperta nel 1952, gli archeologi ritennero che l’incisione rappresentasse la discesa del Re nel mondo dei morti, ma, negli anni ’60, cominciò a diffondersi la teoria che l’incisione raffigurasse un uomo intento ai comandi di un qualche meccanismo di propulsione, da cui il nome “astronauta di Palenque” o “tomba dell’astronauta”, con la quale è tuttora comunemente denominata la lastra.
Certo che sulla lastra, che misura 380 per 220 cm, con uno spessore di 25, è rappresentato un uomo raffigurato in una strana posizione, quasi a guidare un veicolo dei nostri tempi, impegnato ad armeggiare con delle leve e con un oggetto triangolare inserito al naso.
Si tratta di un uomo seduto, incapsulato in una struttura apparentemente metallica. E’ occupato a manovrare strumenti, non solo manualmente : anche un piede sembra azionare un pedale. Nella struttura sono identificabili prese d’aria anteriori, vani e compartimenti. Sul retro getti di fiamme espulse da tubi. Impressionante poi quello che sembra proprio un apparato respiratorio collegato al naso.
Ma c’è di più : i resti rinvenuti nella tomba sono quelli di un personaggio di alta statura (un uomo alto 1 metro e 73 centimetri) di circa 40 anni di età, mentre era accertato che il Re Pacal era morto ad 80 anni. Inoltre sappiamo che una delle caratteristiche del popolo Maya era la bassa statura (in media un metro e cinquanta centimetri).
Attualmente la lastra è visibile al Museo di Antropologia di Città del Messico e, ricordiamo, la sua interpretazione ufficiale è che si tratta della descrizione del viaggio del sovrano Pacal nel regno dei morti.
Ho visto la lastra di persona nel 1978 e vi assicuro che è impressionante. Mi venne subito in mente il dio Kukulkan che, secondo i Maya, venne dalle stelle….

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in MISTERI e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.