GALASSIE SATELLITI DELLA NOSTRA GALASSIA

Tutti conoscono o hanno sentito parlare delle Nubi di Magellano, galassie satelliti della nostra galassia, visibili anche ad occhio nudo dall’emisfero meridionale del nostro pianeta, ma pochi sanno che la nostra galassia ha numerose altre piccole galassie che le ruotano intorno. Si tratta di cosidette “galassie nane”, formate da poche decine di milioni di stelle.
L’osservazione di queste nostre compagne è piuttosto complessa, per cui non si è certi di quali siano effettivamente satelliti della nostra galassia e quali no: il loro numero potrebbe variare tra 15 e 26 oggetti (almeno per quanto se ne sa finora), situati all’interno di una regione con un raggio di circa 1,4 milioni di anni luce.
Quel che è certo è che il destino di questi oggetti sarà, prima o poi, quello di essere fagocitati dalla nostra galassia, fenomeno molto comune nell’Universo, noto col nome di “cannibalismo galattico”.
La prova di ciò sta nel fatto che molte di queste galassie, Nubi di Magellano comprese, sono legate alla nostra galassia da ponti di materia costituiti da polveri, gas ed anche stelle isolate.
Contrariamente a quanto ci faccia pensare il loro nome, le Nubi di Magellano, sicuramente già note ai popoli dell’emisfero meridionale, furono “scoperte” dall’Europa rinascimentale grazie ad una relazione del navigatore e geografo Amerigo Vespucci del 1504. Anche altri navigatori europei le videro prima di Magellano, finchè fu dato loro questo nome nel 1524 dallo scrittore Antonio Pigafetta, imbarcato con la spedizione di Ferdinando Magellano che circumnavigò per la prima volta il globo.
Sicuramente poi erano già note agli Arabi già da secoli prima.
Questi due oggetti sono galassie irregolari e prendono i nomi di Grande Nube di Magellano e Piccola Nube di Magellano.
La prima è situata a circa 157.000 anni luce ed è formata da circa 10 miliardi di stelle.
La seconda è situata a circa 200.000 anni luce ed è formata da qualche centinaia di milioni di stelle.
Le due Nubi di Magellano, oltre ad essere collegate alla nostra galassia da un ponte di materia come abbiamo già detto, sono collegate da una struttura analoga anche tra loro.
Le altre galassie satelliti della nostra sono sia più vicine che più lontane delle Nubi di Magellano. Si pensi che alcune di esse sono più vicine degli ammassi globulari più lontani.
Elenchiamo, dalle più vicine alle più lontane, quelle che sicuramente sono satelliti della nostra galassia.
Esse vengono identificate col nome della Costellazione nella quale sono visibili. La parola “dwarf” vuol dire “nano”. Quando in una stessa costellazione ne sono visibili più di una, si aggiunge un numero romano.
Un arido elenco, ma milioni di stelle, la maggioranza delle quali corredate da pianeti e su qualcuno di essi potrebbe esserci la vita ….

galassie satelliti della nostra galassiaSempre in ordine di distanza crescente dalla nostra galassia, La Grande Nube di Magellano andrebbe inserita tra Ursa Maior II e Bootes I e la Piccola Nube di Magellano tra Bootes I e Ursa Minor.

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in ASTRONOMIA e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.