LE COSTELLAZIONI

Purtroppo la maggior parte dell’umanità vive ormai in centri abitati nei quali le luci artificiali impediscono di ammirare il più bello spettacolo che la natura possa offrire all’uomo: il cielo stellato.
A qualche lettore sarà però forse capitato di poterlo ammirare in montagna o in campagna, in una notte senza luna: allora gli si sarà presentato questo spettacolo mozzafiato in tutto il suo splendore.
In queste condizioni, le stelle visibili ad occhio nudo sono circa 3.000.
Eppure questa miriade di “puntini luminosi” sono solo stelle della nostra Galassia, che è solo una dei miliardi di Galassie che ci sono nell’Universo e, solo la nostra Galassia, è formata da 300 miliardi di stelle ….
Questo cielo stellato è dominato da una banda luminosa nella quale le stelle sono ancora più addensate: la Via Lattea.
Quando la guardiamo, stiamo guardando in direzione del centro della nostra Galassia, dove la densità stellare è maggiore.
Per migliaia di anni l’uomo è vissuto a stretto contatto con questa realtà spettacolare, ne è stato affascinato ed ha iniziato ad indagarla a fondo.
Come, quando vediamo una nuvola in cielo, spesso associamo la sua forma a qualcosa di reale come un volto, un animale etc…, così l’uomo ha notato che gruppi di stelle sembravano formare dei disegni nel cielo come animali, personaggi mitologici o divini, oggetti, persone etc…
Questi disegni, che oggi chiamiamo Costellazioni, diventano ancora più evidenti se colleghiamo con linee immaginarie le stelle che li formano e, in pratica, è quello che fa inconsapevolmente il nostro cervello.
Dobbiamo però chiarire che la vista umana proietta tutta la volta stellata su di un piano e ci impedisce di coglierne il suo reale aspetto tridimensionale: le stelle che formano una Costellazione sono solo apparentemente raggruppate, mentre in realtà ciascuna di esse si trova a distanze molto diverse dal nostro pianeta.
Le Costellazioni sono però utilissime in Astronomia per individuare la posizione dei corpi celesti, anche extragalattici.
A questo scopo, l’Unione Astronomica Internazionale ha diviso il cielo in 88 Costellazioni, ciascuna dai confini precisi.
In tal modo, qualsiasi oggetto astronomico (pianeta, stella, nebulosa, galassia etc…) si trova in una ed una sola di queste 88 Costellazioni ed è quindi facilmente individuabile.
Ovviamente i pianeti, a causa del loro moto apparente nel cielo, cambiano di tanto in tanto di Costellazione.

costellazione

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in ASTRONOMIA e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.