ISLAM, IL FUTURO DELL’EUROPA ?

Secondo alcuni analisti il futuro dell’Europa sarà una totale islamizzazione. Vediamo la situazione attuale:il 7% della popolazione europea è già mussulmana, ma il dato preoccupante è che il tasso di natalità dei seguaci dell’Islam in Europa è 8 volte superiore al nostro. In Franca già si contano 5 milioni di mussulmani, in Germania 3,5 milioni ed in Gran Bretagna 2 milioni. Nel giro di pochi decenni dunque l’Europa sarà un continente a maggioranza mussulmana, ma i tempi potrebbero abbreviarsi se i flussi migratori verso il nostro continente continueranno con questo ritmo. Si prevede che Amsterdam e Rotterdam nei Paesi Bassi già nel 2015 saranno città a maggioranza mussulmana. Un terzo della popolazione di Bruxelles in Belgio è già mussulmana. In molti paesi europei la maggioranza della popolazione sotto i 18 anni è mussulmana. Le Moschee in Europa sono ormai migliaia (nei paesi mussulmani più integralisti è proibito costruire Chiese Cristiane) ed a differenza delle nostre Chiese sono sempre affollate. E si potrebbe continuare all’infinito.
E’ meglio abbandonare l’illusione che i mussulmani possano adattarsi alla nostra civiltà: cosa vedono costoro nel mondo cristiano? Lesbiche, gay, ragazzine che hanno rapporti sessuali a 13 anni, droga, alcool, pedofilia, sesso libero, adulterio istituzionalizzato, ostentazione della nudità etc.etc…Per il seguace dell’Islam il modo Cristiano è opera demoniaca ed il compito del mussulmano è convertire o “distruggere” gli infedeli.
Qual è la forza dell’Islam nei nostri confronti? Ormai la maggioranza dei nostri giovani vive senza ideali, senza cultura. L’unico scopo della loro vita sembra il “divertimento”, “lo sballo”, la discoteca.. I giovani islamici sono decisi, coraggiosi, convinti della giustezza della loro fede: se la situazione continuerà in questo modo l’Europa sarà destinata a soccombere senza bisogno di nessuna guerra santa.
Quando si dice “Mussulmano” si intende un vero seguace dell’Islam. Quando si dice “Cristiano”, nella maggioranza dei casi si intende una persona che conosce vagamente il vangelo ed adotta una religione di comodo per la quale tutto è permesso tanto Dio è Buono e poi ci perdona. Chiarisco che chi scrive questa nota ritiene religioni elementari sia il Cristianesimo che l’Islam perchè si basano sul concetto puerile di un Dio personale: le cose sono in realtà assai più complesse e per avvicinarsi alla verità occorrono conoscenze di Fisica e di Matematica che ormai sono alla portata solo di poche persone.
La responsabilità della Chiesa Cattolica in questa in questa vicenda è enorme: a partire dal Concilio Vaticano II° la Chiesa ha sempre più annacquato la Dottrina cercando di adattarla all’andazzo del mondo occidentale moderno per la paura di perdere fedeli. Per cui la sua forza morale rispetto all’Islam è inesistente.
Un altro fenomeno che pochi considerano sono le conversioni all’Islam di cittadini Europei (specialmente donne), in continuo aumento, grazie soprattutto ai matrimoni misti.
In Italia forse la prima a lanciare questo allarme è stata la scrittrice Oriana Fallaci: “l’orologio della storia è tornato a segnare, forse per la prima volta dal 1683, un rinnovato tentativo di conquista dell’Europa da parte dell’Islam anche se condotto questa volta per linee interne e senza bisogno di un’invasione”.
Concludendo, il quadro non è roseo ed è purtroppo avvalorato dalla scientificità dei dati statistici.

Informazioni su giuseppemerlino

Ingegnere Chimico
Questa voce è stata pubblicata in RELIGIONI e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a ISLAM, IL FUTURO DELL’EUROPA ?

  1. Pingback: SCIITI E SUNNITI | Giuseppemerlino's Blog

I commenti sono chiusi.